Seguici su

Viantiqua

Agriturismo

Natura, cultura e svago nei pressi dell’agriturismo


La chiesa di Fornio


L’agriturismo Viantiqua si trova a Fornio, una piccola frazione del Comune di Fidenza con una popolazione di circa 300 abitanti. 

Il paese dista circa 4 km dalla città e 3 km dalla via Emilia alla quale è collegato per mezzo di due strade comunali.


La chiesa di Fornio è dedicata a S.Lorenzo martire, santo patrono del paese. Sorge sopra una piccola collinetta ed è stata edificata tra il 1708 e il 1742 sulla stessa area dove precedentemente sorgeva l'antica cattedrale del XII secolo.

(Foto e testo tratti da www.fornio.it)




Il complesso è adiacente al Parco Fluviale Regionale dello Stirone www.parchidelducato.it, un oasi protetta, incontaminata che offre diversi percorsi più o meno sviluppati, che permettono al visitatore di toccare tutte le località principali e di ammirare le diverse emergenze naturalistiche, geologiche e storico-architettoniche.

Nei dintorni è possibile passeggiare a piedi, in bicicletta e a cavallo lungo la campagna, si possono anche effettuare escursioni sulla Via Francigena www.viefrancigene.org antistante all'agriturismo.




Il torrente Stirone


La via Francigena, considerata dalla tradizione giudaico-cristiana simbolo della vita, è un fascio di vie che conduceva alle tre principali mete religiose cristiane dell'epoca medioevale: Santiago de Compostela, Roma e Gerusalemme. Il legame tra tali vie è tuttora evidenziato da innumerevoli testimonianze. Si svilupparono inoltre cammini che da ogni punto d'Europa portavano alle tre mete. I cammini non erano univoci ma costituivano una rete. La presenza di questi percorsi, con la grande quantità di persone provenienti da culture anche molto diverse tra loro ha permesso un eccezionale passaggio di segni, emblemi, culture e linguaggi dell'occidente cristiano. Ancora oggi sono rintracciabili sul territorio le memorie di questo passaggio che ha strutturato profondamente le forme insediative e le tradizioni dei luoghi attraversati. Un passaggio continuo che ha permesso alle diverse culture europee di comunicare e di venire in contatto, forgiando la base culturale, artistica, economica e politica dell'Europa moderna. E' nota la frase del poeta e filosofo Goethe secondo cui la coscienza d'Europa è nata sulle vie di pellegrinaggio.

Dopo la riscoperta, avvenuta negli anni settanta, del Cammino di Santiago, ci si rese conto che anche in Italia esisteva un simile percorso di pellegrinaggio, la Via Francigena. Come era successo per il cammino spagnolo, anche il percorso della Francigena giaceva in parte sotto l'asfalto delle autostrade e delle statali che, col tempo, avevano ricalcato il tracciato di quelle che già erano state le strade principali del medioevo e dell'età romana. L'interesse, dapprima limitato agli studiosi, poi estesosi a molti, ha fatto nascere una rete di amanti della via francigena che, con vernice e pennello, hanno cominciato a segnare sentieri e percorsi e dove è possibile si è cercato di recuperare il tracciato originario. Oggi è chiaro che la Via Francigena è un tesoro dal punto di vista turistico.(per ulteriori informazioni sulla Via Francigena  (www.viefrancigene.org)

La città più vicina è Fidenza ed è importantissima dal punto di vista storico/culturale.

È situata nella Pianura padana costeggiata a sud dalle prime colline, a circa 23 km ad ovest di Parma e 30 km a sud del fiume Po. 

Ad ovest della città scorre il torrente Stirone, affluente del fiume Taro. Un tempo il torrente scorreva nell'attuale centro cittadino, dove sorge il Duomo. Ad est è bagnata dal torrente Rovacchia.

Ulteriori info su www.comune.fidenza.pr.it 

Il duomo fonte foto www.fidenzaalcentro.it


Il palazzo del municipio fonte foto www.fidenzaalcentro.it

In città potrete ammirare numerosi monumenti e costruzioni come il palazzo del municipio, costruito nel XIII secolo, ad opera dell'architetto Bendidio, la porta medievale e il duomo, costruito tra il XII e il XIII secolo sul percorso della Via Francigena in stile romanico, dedicato a San Donnino ed edificato nel punto in cui, secondo la leggenda, cadde il Santo. 

La cattedrale è famosa soprattutto per la facciata attribuita a Benedetto Antelami, che fu richiamato a Roma e lasciò l'opera incompiuta. La parte più bassa della facciata è ricoperta di marmo finemente scolpito, quella più alta è in arenaria. Vi sono tre portoni: quelli laterali sono detti "portone della Vita", affiancato da colonne sorrette da arieti, e "portone della Morte", affiancato da colonne sorrette da telamoni. Il portone centrale è "sorvegliato" da due leoni stilofori. Sopra questo portone abbiamo un prezioso bassorilievo raffigurante la vita di san Donnino, santo protettore della città. www.cattedralefidenza.it




La massiccia torre merlata venne eretta nel 1364 su progetto dell’architetto Giorgio da Como, per volontà della famiglia Visconti, che a quel tempo controllava Borgo; fu baluardo di difesa e porta d’accesso alla città, detta Porta San Donnino, per coloro i quali provenivano da Piacenza lungo la Via Emilia. 

La torre resta oggi l’unica testimonianza ancora visibile della cinta difensiva di Fidenza costruita nel XV secolo ad opera della nobile famiglia milanese. 

Nell’Antiquarium, allestito al primo piano della torre, sono esposti alcuni reperti rinvenuti durante i lavori di riqualificazione dell’attuale Piazza Grandi e durante attività di scavo in altre parti della città. (info da www.terrediverdi.it)


A Fidenza è anche possibile concedersi ore di shopping grazie allo Chic Outlet Fidenza Village (www.fidenzavillage.com) la più rinomata destinazione per lo shopping con oltre 100 boutique moda e lifestyle ti aspettano con sconti dal 30% al 70%, tutto l'anno, e all’adiacente

Fidenza Shopping Park (www.fidenzapark.it) entrambe situati vicino all’imbocco dell’autostrada A1.




Le terme di Salsomaggiore


Il complesso dei campi di golf di Salsomaggiore

Siamo a 10 minuti da Salsomaggiore Terme www.comune.salsomaggiore-terme.pr.it  e Tabiano Terme, che oltre alle cure termali www.termedisalsomaggiore.it per le quali sono famose offrono anche strutture sportive, campi da golf e verdeggianti colline.


La rocca di Castell'arquato (PC)

Famose nella nostra zona sono anche la reggia di Colorno dove sono state girate alcune scene della mini-serie televisiva La Certosa di Parma tratta dall'omonimo romanzo di Stendhal e le numerose fortezze medievali come Torrechiara e Castell’arquato, famose anche per le riprese del film Ladyhawke con R.Hauer, M.Pfeiffer, Bardi ex fortezza militare, Fontanellato e tante altre. 

Per ulteriori informazioni www.castellidelducato.it


Il castello di Torrechiara


La rocca di Fontanellato


Il castello di Bardi


La reggia di Colorno

Nei pressi di Fontanellato è possibile visitare il Labirinto della Masone di Franco Maria Ricci, è il più grande labirinto esistente, composto interamente di piante di bambù (in totale sono circa 200 mila), alte tra i 30 centimetri e i 15 metri, appartenenti a venti specie diverse. L'area del complesso del Labirinto della Masoneè di circa otto ettari Un percorso in cui inoltrarsi e perdersi, per fantasticare e riflettere. 

(Fonte di foto e info www.labirintodifrancomariaricci.it)


Veduta aerea del Labirinto della Masone

Parma capitale mondiale del gusto

L’Unesco ha promosso Parma “città creativa della gastronomia”

E’ la prima città italiana ad ottenere questo ambito riconoscimento internazionale che l'ha portata ad essere la capitale mondiale del gusto per il 2016.

Il cibo è il simbolo di una comunità e così Parma sale sul tetto del mondo con le eccellenze che da secoli identificano la città e l’Italia intera nel mondo: il Parmigiano Reggiano, il Prosciutto crudo di Parma, il Culatello di Zibello, il Salame Felino, la Spalla cotta di San Secondo, i funghi porcini di Borgotaro solo per citare i più famosi, prodotti che potete gustare ed apprezzare secondo la stagionalità anche nei menù del nostro agriturismo.